You are here
Il giornalista turco Can Dündar costretto a fuggire dal festival di Internazionale per un mandato di arresto di Erdogan. Gli era appena stato consegnato il premio Politkovskaja Kurdistan 

Il giornalista turco Can Dündar costretto a fuggire dal festival di Internazionale per un mandato di arresto di Erdogan. Gli era appena stato consegnato il premio Politkovskaja






di Riccardo Bottazzo – Gli era stato appena consegnato il premio per il giornalismo d’inchiesta dedicato ad Anna Politkovskaja, proprio ieri sera al festival d’Internazionale in svolgimento a Ferrara. Questa mattina, il giornalista turco Can Dündar era atteso dagli studenti di Portomaggiore per spiegare loro perché è importante difendere la libertà di espressione. Ed invece ha dovuto fare le valige in fretta e furia, salire nell’auto di un amico e far ritorno di corsa in Germania. Il dittatore turco, Recep Tayyip Erdogan, ha risposto al conferimento del prestigioso premio dedicato…

Read More
Il fallimento della politica turca in Medio Oriente Kurdistan 

Il fallimento della politica turca in Medio Oriente






tratto da Globalproject.info Nell’ultima conferenza stampa prima del suo intervento all’Assemblea Generale dell’Onu, il Primo Ministro turco Ahmet Davutoglu ha fatto chiari riferimenti al fatto che il governo di Ankara non sta pensando a dei cambiamenti sulla linea di politica estera da seguire rispetto alla questione siriana. Infatti, nel suo intervento ha fatto chiaramente capire che la Turchia non accetta le posizioni di Washington e Mosca sulle priorità in Siria e sul futuro di Bashar Al-Assad.

Read More
Never alone Kurdistan 

Never alone






Il terzo report della Carovana Internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario verso Kobane.   tratto da Rojava Calling Martedì 15 settembre Continuano ad arrivare partecipanti alla Carovana mentre prosegue l’offensiva turca nei confronti del Kurdistan.  La sera del 14 settembre il pullmino della Carovana diretto ad Urfa è stato fermato e perquisito dalla polizia. All’interno del pullman erano presenti anche i due parlamentari italiani che hanno tentato, senza esito, di opporsi alla perquisizione. Abbiamo notato che negli ultimi giorni il livello di attenzione attorno alla nostra presenza è aumentato notevolmente….

Read More