Comunicato di condanna delle violenze nelle comunità mapuche Wallmapu 

Comunicato di condanna delle violenze nelle comunità mapuche






Da alcuni mesi in Argentina è in corso una campagna contro le comunità indigene che rivendicano il diritto di risiedere nei territori ancestrali dei quali si sono impossessati in modo fraudolento grandi proprietari terrieri senza scrupoli. Contro i nativi mapuche della provincia del Chubut, che stanno recuperando al fine della degna sopravvivenza, parte del territorio occupato dal Gruppo Benetton, è in corso un’operazione scientificamente orchestrata su vari fronti e che ha raggiunto un livello di violenza preoccupante e insostenibile, umanamente inaccettabile. Denunciamo all’opinione pubblica e condanniamo: – il pretestuoso arresto, per la seconda…

Read More
Ancora aggressioni alle comunità mapuche in Chubut Wallmapu 

Ancora aggressioni alle comunità mapuche in Chubut






Riceviamo oggi un messaggio di Moira Millan, attivista mapuche, che ci prega di diffondere la notizia di un rogo, ad opera di uomini armati, che si sta verificando ai danni delle abitazioni dei mapuche che il 20 settembre si erano radunati davanti al tribunale di Esquel per chiedere le dimissioni del giudice che il giorno precedente aveva ordinato il rastrellamento presso la comunità di Vuelta del Rio nella provincia del Chubut. Durante il presidio presso il tribunale, Rogelio Fermin era stato minacciato da Mc Donald amministratore generale dei terreni di…

Read More
Viaggio sulle rotte dei ribelli in Messico 2017 Messico 

Viaggio sulle rotte dei ribelli in Messico 2017






Nel 2017 il numero di migranti centroamericani che hanno tentato di raggiungere gli Stati Uniti è diminuito. Di certo non perché le condizioni dei loro paesi d’origine sono migliorate, ma per colpa della politica del terrore e dell’odio messa in atto dal nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Sono aumentate, invece, le richieste di asilo per risiedere in Messico, considerato fino a questo momento solo un paese di passaggio. La risposta delle autorità messicane è stata un incremento delle deportazioni indiscriminate, della violenza e dello sfruttamento su cui si…

Read More
Ayotzinapa, cartografia della violenza di stato Messico 

Ayotzinapa, cartografia della violenza di stato






di Christian Peverieri A quasi tre anni dai fatti di Iguala, la “verdad historica” è con le spalle al muro. Dopo le contro inchieste del GIEI, il Gruppo Interdisciplinario di Esperti Indipendenti della CIDH (la Comision Interamericana de Derechos Humanos) e dell’EAAF (Equipo Argentino de Antropologia Forenze), dopo le ripetute richieste del Mecanismo de Seguimiento alla procura di attenersi alle raccomandazioni del GIEI, arriva ora la piattaforma digitale interattiva del Forensic Architecture di Londra a ricostruire la lunga notte del 26 settembre 2014 e a smontare, una volta in più, le…

Read More
Tutti i colori dell’ingiustizia. La Patagonia di Benetton tra violenze e desaparecidos Wallmapu 

Tutti i colori dell’ingiustizia. La Patagonia di Benetton tra violenze e desaparecidos






di Riccardo Bottazzo – Giù, giù, verso sud. Giù, lungo la Ruta 40 raccontata da Chatwin, La Ruta 40 che parte da Buenos Aires e si ferma solo ad Ushuaia. Dopo non c’è niente: è la Fin del Mundo. Sempre a sud, tra gli spazi sconfinati della Patagonia, quando arriverete vicino alla cittadina di Leleque – quattro case in croce per poco più di cento abitanti -, non crederete ai vostri occhi nello scorgere un grande cartellone pubblicitario che vi informa che in quell’immenso niente qualcuno ha costruito un museo….

Read More
Patagonia: aumenta la violenza nei territori del Gruppo Benetton Wallmapu 

Patagonia: aumenta la violenza nei territori del Gruppo Benetton






Era il 2005 quando per la prima volta come Associazione Ya Basta! ci siamo avventurati nei territori della Patagonia, invitati da comuneros mapuche per denunciare lo stato di malessere che subivano, dalle angherie quotidiane ai tentativi di sgombero messi in atto dalla Compañía de Tierras del Sur Argentino. Fu notevole l’indignazione a livello internazionale nel sapere dei corsi d’acqua recintati, degli animali che si impigliavano nei reticolati a cui non erano abituati, dei bambini che per andare a scuola non potevano più attraversare i territori che avevano liberamente percorso per generazioni….

Read More
Il Venezuela può diventare la Siria dell’America Latina Latinoamerica 

Il Venezuela può diventare la Siria dell’America Latina






Pubblichiamo un’intervista al giornalista e ricercatore Raúl Zibechi di Enric Llopis di Resumen Latinoamericano In libri e articoli ti sei mostrato molto critico con i governi progressisti e di sinistra dell’America Latina. Di fronte all’attacco dell’opposizione venezuelana a con l’appoggio delle élite mondiali, credi che i movimenti popolari debbano decidere da che parte stare in questa congiuntura?  Prendono posizione ed è necessario che lo facciamo perché sono la chiave dei cambiamenti possibili e desiderabili. Senza i movimenti, ovvero la gente comune organizzata per promuovere o impedire i cambiamenti, niente di ciò che è…

Read More