You are here
Messico e Zapatismo, sin bajar la mirada Messico 

Messico e Zapatismo, sin bajar la mirada






La rebeldía zapatista a oltre 20 anni dall’insurrezione, tra resistenza all’idra capitalista e costruzione dell’autonomia. Gli ultimi vent’anni di movimento sono stati indiscutibilmente segnati dall’avvento sulla scena politica messicana e internazionale degli zapatisti. Il loro ¡YA BASTA! con cui sono insorti l’alba del 1 gennaio 1994 (giorno dell’entrata in vigore del NAFTA, il trattato di libero commercio tra Messico e Nord America), ha fatto tremare la terra. Sono trascorsi oltre vent’anni da quella data storica, anni in cui gli zapatisti non solo hanno resistito agli attacchi politici e militari del malgoverno…

Read More
Il Governo del Presidente Macrì rivendica lo spionaggio contro le popolazioni originarie Latinoamerica Wallmapu 

Il Governo del Presidente Macrì rivendica lo spionaggio contro le popolazioni originarie






Il governo rivendica come politica di sicurezza ufficiale le pratiche illegali contro comunità indigene. L’amministrazione precedente le attribuì ad atteggiamenti individuali di un agente dell’AFI (Agencia Federal de Inteligencia), che si trova sotto processo per questo. La Corte Suprema aveva respinto l’applicazione della legge antiterrorista alla comunità mapuche che ha una controversia aperta con Benetton per la proprietà delle loro terre ancestrali. Anche la Corte Interamericana disapprova che si giudichino questi casi come terrorismo.

Read More
Lo Stato e il modello estrattivista sono i responsabili dell’uccisione di Berta Latinoamerica 

Lo Stato e il modello estrattivista sono i responsabili dell’uccisione di Berta






Intervista a Tomás Gómez, coordinatore  provvisorio del Copinh – La Esperanza/Intibucá, 12 settembre (Rel-UITA | LINyM) -. Lo scorso 2 settembre, in diverse città nel mondo, sono risuonate nuovamente voci di protesta contro il silenzio complice delle autorità honduregne e il velo di impunità che, a distanza di sei mesi, copre il brutale assassinio della dirigente indigena Berta Cáceres Flores. A La Esperanza, Intibucá, centinaia di indigeni Lenca convocati dal Copinh (Consiglio civico delle organizzazioni popolari e indigene dell’Honduras ) si sono mobilitati insieme ai familiari della militante uccisa e…

Read More
Facundo Jones Huala finalmente libero! Wallmapu 

Facundo Jones Huala finalmente libero!






Esquel. Regione del Chubut – Patagonia Argentina. Dopo due giorni di udienze, durante le quali gli avvocati della difesa hanno ribadito il carattere politico delle condanne inflitte al leader mapuche, Facundo Jones Huala, il giudice federale ha respinto la richiesta di estradizione avanzata dallo stato del Cile lasciando al giudice ordinario la decisione per la sua completa liberazione o la restrizione domiciliaria.

Read More
Apoyamos la resistencia Mapuche – video Wallmapu 

Apoyamos la resistencia Mapuche – video






Sul palco dello Sherwood Festival a Padova, assieme ad Ana Tijoux, per denunciare la situazione di Facundo Hualae degli altri prigionieri politici mapuche, ingiustamente colpiti dalla repressione del governo argentino e cileno per difendere la propria terra dall’occupazione di Benetton e di altre multinazionali a cui i governi stessi svendono il diritto di saccheggiarle.

Read More
America India e Latina: trasformazioni politiche e nuove resistenze nel continente latinoamericano Latinoamerica 

America India e Latina: trasformazioni politiche e nuove resistenze nel continente latinoamericano






Un contributo dall’incontro del 16 giugno allo Spazio Comune Autogestito Tnt – Jesi. Sintesi del dibattito con Renato Di Nicola – dell’Associazione Kabawil – El otro soy yo e della campagna Stop devastazioni e saccheggio dei territori – sulle trasformazioni in atto in America latina.

Read More