You are here
Viaggio in Messico “La voz de los de abajo” Messico 

Viaggio in Messico “La voz de los de abajo”






Da oltre 20 anni camminiamo domandando a fianco degli zapatisti, cercando ostinatamente di scalfire quel muro di ingiustizie che è il capitalismo, in tutte le forme che assume all’interno dei nostri territori. Negli ultimi mesi abbiamo osservato da vicino la scelta – coraggiosa e fuori dagli schemi – dell’EZLN e del CNI di candidare una donna indigena alle elezioni presidenziali messicane previste per il 1° luglio 2018, una scelta che ha spinto ad interrogarsi buona parte della società e dei movimenti messicani, ma non solo. La sfida lanciata dagli indigeni…

Read More
Migliaia di donne da tutto il mondo arrivano in Chiapas per lottare insieme agli zapatisti per i propri diritti Messico 

Migliaia di donne da tutto il mondo arrivano in Chiapas per lottare insieme agli zapatisti per i propri diritti






di Orsetta Bellani Entrando nel Caracol zapatista di Morelia, zona de Tzotz Choj, Chiapas, Angélica Ávila di Fuerzas Unidas por Nuestrxs Desaparecidas en Nuevo León (FUNDENL) ha sentito una “energia di lotta” molto forte. Con lo zaino in spalla ha ricevuto il benvenuto con uno striscione che recitava “Benvenute donne del mondo”, Con uno zaino sulla spalla è stato accolto con una coperta che diceva “benvenute donne del mondo”, e poi ha trovato case di legno dipinte con murales colorati, circondati da erba verde e foresta. Uno spazio dove gli…

Read More
#RotteRibelli: l’ebook Messico 

#RotteRibelli: l’ebook






Diario di viaggio della carovana di Ya basta! Êdî bese! in Messico, organizzata in collaborazione con il Progetto Melting Pot e la campagna #overthefortress Nel novembre del 2017, l’associazione Ya basta! Êdî bese! ha organizzato un viaggio lungo le rotte della “rebeldia” messicana. Un viaggio che aveva lo scopo di parlare e, soprattutto, di far parlare coloro ai quali non viene mai data voce. E così, i carovanieri di Ya Basta hanno “camminato domandando” con gli attivisti che chiedono verità per i 43 studenti di Ayotzinapa, con i padri le madri dei…

Read More
Viaggio sulle rotte dei ribelli in Messico 2017 Messico 

Viaggio sulle rotte dei ribelli in Messico 2017






Nel 2017 il numero di migranti centroamericani che hanno tentato di raggiungere gli Stati Uniti è diminuito. Di certo non perché le condizioni dei loro paesi d’origine sono migliorate, ma per colpa della politica del terrore e dell’odio messa in atto dal nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Sono aumentate, invece, le richieste di asilo per risiedere in Messico, considerato fino a questo momento solo un paese di passaggio. La risposta delle autorità messicane è stata un incremento delle deportazioni indiscriminate, della violenza e dello sfruttamento su cui si…

Read More
Se non c’è arte, non c’è ribellione Messico 

Se non c’è arte, non c’è ribellione






Dal 23 al 29 luglio presso il Cideci di San Cristobal e a Oventik si è tenuto il secondo festival CompArte por la Humanidad organizzato dall’EZLN. ¿Le tienen miedo a Enrique Peña Nieto? ¡No! ¿Le tienen miedo a Manuel Velasco? No! ¿Le tienen miedo a Trump?  ¡No! ¿Tienen miedo del capitalismo? ¡No! ¿Que se chinga su madre? ¡Que se chinga! Questo slogan gridato dalle e dagli insurgentes durante una delle rappresentazioni artistiche che li hanno visti protagonisti nella due giorni di Oventik del Festival CompArte por la Humanidad, è forse il riassunto…

Read More
Messico e Zapatismo, sin bajar la mirada Messico 

Messico e Zapatismo, sin bajar la mirada






La rebeldía zapatista a oltre 20 anni dall’insurrezione, tra resistenza all’idra capitalista e costruzione dell’autonomia. Gli ultimi vent’anni di movimento sono stati indiscutibilmente segnati dall’avvento sulla scena politica messicana e internazionale degli zapatisti. Il loro ¡YA BASTA! con cui sono insorti l’alba del 1 gennaio 1994 (giorno dell’entrata in vigore del NAFTA, il trattato di libero commercio tra Messico e Nord America), ha fatto tremare la terra. Sono trascorsi oltre vent’anni da quella data storica, anni in cui gli zapatisti non solo hanno resistito agli attacchi politici e militari del malgoverno…

Read More
La candidata indigena tra fantascienza e autonomia Messico 

La candidata indigena tra fantascienza e autonomia






di Christian Peverieri La nebbia avvolgeva San Cristóbal con un velo denso e lattiginoso. I lampioni foravano solo i pochi metri di spazio intorno, senza rischiarare le strade. Leandro, battendo i denti, accelerò il passo. Ma invertì la marcia quando udì dei clamori in direzione opposta al centro storico. Giunto in fondo a calle Ortiz de Domínguez, intravide delle figure che sbucavano dalla bruma, meno spessa in quel punto. Erano di statura bassa, portavano giubbe vagamente militari, il volto coperto da passamontagna, e… fucili in pugno e cartucciere a tracolla….

Read More