You are here
La paralisi della PGR sul caso Ayotzinapa  Messico 

La paralisi della PGR sul caso Ayotzinapa 






dì Christian Peverieri “Non c’è nessuna persona sotto processo per il caso Ayotzinapa e dal dicembre 2015 nessun nuovo indagato.”  Ancora una volta i genitori dei 43 studenti di Ayotzinapa escono da una riunione con la PGR (Procura General de la Republica) senza niente in mano. È l’avvocato Vidulfo Rosales a prendere la parola in nome del comitato di genitori: “L’avanzamento delle indagini ufficiali è praticamente nullo. Rispetto alle indagini sull’esercito, non è stato fatto assolutamente niente; sulle indagini nei confronti dei poliziotti di Huitzuco (che probabilmente hanno partecipato alla sparizione…

Read More
Wirikuta in resistenza Messico 

Wirikuta in resistenza






“Messico, Bolivia e Ecuador sono esempi di questa specie di ironia nella quale, di tutte le forze leader in tutto il mondo, quelle che veramente stanno prevenendo un disastro sono le comunità indigene. Vale a dire, ogni persona che non vive sotto una roccia sa che stiamo affrontando una catastrofe ambientale in potenza, e non in un futuro lontano. In tutto il mondo sono le comunità indigene quelle che stanno cercando di combattere contro questa catastrofe.” Con queste parole il filosofo Noam Chomsky mette in risalto un dato di fatto irrefutabile:…

Read More
Ayotzinapa, non tutte le piste portano alla verità Messico 

Ayotzinapa, non tutte le piste portano alla verità






di Christian Peverieri Ormai lo hanno capito anche i muri: lo stato messicano non solo è responsabile della sparizione forzata dei 43 studenti di Ayotzinapa, ma è pure responsabile dei tentativi di nascondere, insabbiare, ostacolare la giustizia. Nonostante questi continui intralci e depistaggi, i genitori dei 43 studenti desaparecidos di Ayotzinapa continuano la loro lotta per ottenere verità e giustizia. Siamo ormai arrivati a 30 mesi dalla tragica notte di Iguala. In questi trenta mesi il comitato di genitori non ha mai avuto dubbi sulla sorte dei propri figli, tanto…

Read More
Dove nasce il terrore. La crisi siriana tra fascismi e combattenti per la libertà Kurdistan 

Dove nasce il terrore. La crisi siriana tra fascismi e combattenti per la libertà






di Riccardo Bottazzo – Perché? La domanda che pesava nel cuore di tutti noi, accomodati in platea, viene fuori solo alla fine dell’incontro. Marco Sandi, prima di porla sente il bisogno di scusarsi, quasi a vincere un naturale pudore nel cercare di entrare nell’intimo di una persona che ha dato tanto ad un ideale di giustizia e libertà. Tanto da mettere a repentaglio anima e vita. Perché lo hai fatto? Cosa spinge un giovane ad arruolarsi nelle Ypg per combattere, armi in pugno, i fascisti dell’Isis? Davide Grasso scuote la…

Read More
La battaglia per l’umanità Kurdistan 

La battaglia per l’umanità






A distanza di più di due anni dalla liberazione di Kobane da parte dei curdi e da tutti coloro che hanno creduto nei valori della rivoluzione del Rojava, il collettivo Li.S.C Venezia e l’associazione Ya Basta! Edi Bese! puomuovono un importante incontro pubblico all’interno dell’università, luogo che in questo modo torna a essere spazio di libero sapere critico. Sin dall’inzio della rivoluzione del Rojava, abbiamo sempre approfondito una delle battaglie che stava segnando quella che gli stessi curdi definiscono una “battaglia dell’umanita” contro le barbarie dello Stato Islamico. Da subito…

Read More
L’America Latina in resistenza un anno dopo l’omicidio di Berta Latinoamerica 

L’America Latina in resistenza un anno dopo l’omicidio di Berta






di Christian Peverieri Ancora una volta ci troviamo a celebrare l’anniversario della morte di una persona speciale, una compagna con la C maiuscola che troppo presto ci hanno portato via: Berta Caceres. Ancora una volta però questo anniversario si trasforma in una giornata di lotta globale (qui tutte le iniziative dell’Accíon Global): non si tratta solo di ricordare ed onorare chi è assente, ma di ribadire a tutto il mondo che questo sacrificio non sarà vano e che il suo brutale omicidio non ci farà arrendere. Noi siamo dalla parte…

Read More
Acción Global para Berta Latinoamerica 

Acción Global para Berta






Il 2 marzo del 2016 Berta Caceres, attivista per i diritti ambientali e dei popoli indigeni dell’Honduras, è stata uccisa in un agguato avvenuto in casa sua, sotto gli occhi impotenti della famiglia e dell’amico attivista Gustavo Castro, scampato miracolosamente all’agguato. Berta è stata ammazzata per la sua attività in difesa dei diritti umani e contro la spoliazione, il saccheggio e la devastazione del territorio del pueblo Lenca operati dalle multinazionali, ben protette da un governo corrotto, complice e silente. Dopo un anno i mandanti politici di questo ennesimo omicidio…

Read More